lunedì 16 dicembre 2019

Giusy Ferreri - Momenti perfetti

E cammino distratta
Tra le foglie in autunno
Ho tenuto il tuo nome al riparo dal freddo
Della notte passata
A parlare di tutto
Senza troppe domande
E mi sono persa nei tuoi occhi sinceri
Che danno più luce anche ai giorni neri
Guarda il sole stamattina
E abbracciami amore mio
C'è soltanto il "qui ed ora"
Ci sei tu, ci sono io
Sembra tutto complicato
Tempo perso
Ma non lo è affatto
Siamo tanti lineamenti
Siamo momenti perfetti
Siamo momenti perfetti
Ti ho incontrato per caso
Ma ti ho amato per scelta
Ora diamoci tempo, non avere fretta
Io ti tengo per mano
Ma tu tienimi stretta
E se a volte nel caos
Ti sentissi vuoto
Io sarò li al tuo fianco
E al futuro ci penseremo dopo
Guarda il sole stamattina
E abbracciami amore mio
C'è soltanto il "qui ed ora"
Ci sei tu, ci sono io
Sembra tutto complicato
Tempo perso
Ma non lo è affatto
Siamo tanti lineamenti
Siamo momenti perfetti
È meglio fermarsi, riprendere fiato
Nel tuo cuore ho trovato riparo
Ricordati sempre nei momenti più o meno belli
L'amore che stringo fra i denti
Guarda il sole stamattina
E abbracciami amore mio
C'è soltanto il "qui ed ora"
Ci sei tu, ci sono io
Sembra tutto complicato
Tempo perso
Ma non lo è affatto
Siamo osservatori attenti
Siamo momenti perfetti
Guarda il sole stamattina
E abbracciami amore mio
C'è soltanto il "qui ed ora"
Ci sei tu, ci sono io
Sembra tutto complicato
Tempo perso
Ma non lo è affatto
Siamo tanti lineamenti
Siamo momenti perfetti
Siamo momenti perfetti
Ci sei tu, ci sono io
Siamo momenti perfetti
Ci sei tu, ci sono io

Chiara Galiazzo - L'Ultima canzone del Mondo

Come si sopravvive
a una vita di mode
e discorsi vuoti senza una fine
prova a convincermi come
quando gridi il mio nome
non ci serve a niente usare la ragione

Ho creduto a volte di non essere all’altezza
per prendere ciò che si può perdere
il tempo non regala spazio all’indifferenza
l’hai detto tu,
lo ripetevi sempre

Ho scritto per te
l’ultima canzone del mondo
anche se non c’è
la sentirai suonare in sottofondo
come un bellissimo regalo
come il sorriso di un bambino
come la scia di un aeroplano
come i mari e i loro scogli
come gli alberi e i loro cerchi
come noi e i nostri sbagli

Come saremo domani
forse stanchi, un po’ più umani
dando il giusto peso alla parola amore
ho confuso la paura con il cambiamento
non mi spaventa più
non scapperò più
ci provo e ci riprovo ma ti giuro non capisco
mi sono arresa io, o tu?

Ho scritto per te
l’ultima canzone del mondo
anche se non c’è
la sentirai suonare in sottofondo
come un bellissimo regalo
come il sorriso di un bambino
come la scia di un aeroplano
come i mari e i loro scogli
come gli alberi e i loro cerchi
come noi e i nostri sbagli
come gli alberi e i loro cerchi
come gli uomini e i loro corpi
come le promesse dei nostri tempi
come le promesse dei nostri tempi

Annalisa - Vento sulla luna (feat. Rkomi)

[Strofa 1: Annalisa]
Ora, voglio solo bagnarmi la gola
E una scusa mi scivola in bocca
E il mondo sembra correre via
Come un taxi in un giorno di pioggia
Allora, anche se non c’è risposta
E la notte ci ha messo alla porta
Fissiamoci come due ombre che ballano in mezzo alla folla

[Pre-Ritornello 1: Annalisa]
Posso sbagliare ma, posso sbagliare ma
Ma adesso lasciami fare che voglio lasciarmi andare
Non posso cambiare ma, non posso cambiare ma
Al buio non si notano le rughe della città

[Ritornello 1: Annalisa]
Tutte le volte che vuoi
Facciamo finta che non ci importa, poi
Ridiamo con la voce rotta
Nascondiamo i dispiaceri
Mentre il vento sfoglia il giornale di ieri
Facciamo come vuoi
Come se fosse la prima volta, noi
Sotto i lampioni con la luce fioca
Si sgasava la Coca
Dormivamo in piedi e tu che mi dicevi

[Post-Ritornello 1: Annalisa]
C’è ancora vento sulla luna, ah, ah
Sulla luna, ah, ah
Ancora vento sulla luna, ah, ah
Sulla luna, sulla luna
Sulla luna, sulla luna, ah

[Strofa 2: Rkomi & Entrambi]
L'anima è un bicchiere, puoi svuotarlo o riempirlo
Passo dall'essere artista a un umano dietro le quinte
Se l'occhio vuole la sua parte recitare, eccitante
Te che ci fai con la maschera?
Io che perdo la pazienza all'Esselunga
Mentre mangio dal sacchetto all'ora di punta
Non voglio più guardare l'ora
Dimenticarmi dove sono

[Pre-Ritornello 2: Rkomi & Entrambi]
Posso sbagliare ma, posso sbagliare ma
Ma adesso lasciami andare, dimenticare il passato
Non posso cambiare ma, non posso cambiare ma
Posso trovare luce nel buio della città

[Ritornello 2: Annalisa & Entrambi]
Tutte le volte che vuoi
Facciamo finta che non ci importa, poi
Ridiamo con la voce rotta
Nascondiamo i dispiaceri
Mentre il vento sfoglia il giornale di ieri
Facciamo come vuoi
Come se fosse la prima volta, noi
Sotto i lampioni con la luce fioca
Si sgasava la Coca
Dormivamo in piedi e tu che sorridevi

[Bridge: Entrambi, Annalisa & Rkomi]
Ora è un cielo diverso il nostro
Una macchia d'inchiostro
E tu non me l'hai detto
Ho capito lo stesso
Mi hai lasciato intendere
Che siamo sempre in tempo, in fondo
Per trovarci un posto
Anche se piove dentro
Va bene lo stesso
Tanto prima o poi spioverà, ah, ah
Sulla luna, sulla luna, ah
Sulla luna, sulla luna
Mmh, mmh-mmh-mmh-mmh

[Ritornello 3: Annalisa & Rkomi]
Ridiamo con la voce rotta (Mmh)
Nascondiamo i dispiaceri
Mentre il vento sfoglia il giornale di ieri (Mmh)
Facciamo come vuoi (Na-na-na-na)
Come se fosse la prima volta, noi (Na-na)
Sotto i lampioni con la luce fioca (Na-na)
Si sgasava la Coca (Na-na-na-na)
Dormivamo in piedi e tu che mi dicevi (Na-na-na-na)

[Post-Ritornello 2: Annalisa, Entrambi & Rkomi]
C’è ancora vento sulla luna, ah, ah
Sulla luna, ah, ah
Ancora vento sulla luna, ah, ah
Sulla luna, sulla luna
Sulla luna, sulla luna
Sulla luna, sulla luna, ah

[Outro: Annalisa & Rkomi]
È passata un'ora (Mmh, mmh-mmh-mmh-mmh)

venerdì 2 agosto 2019

Anna Tatangelo - Tutto ciò che serve

Prendi solo tutto ciò che serve
Per partire in questo viaggio con me
Lascia a riva tutte le paure
Che qualcuno le consumerà
A volte è proprio il buio della notte
A nascondere le cose più belle
E a volte poi non ci si rende conto
Di quanto i nostri sogni siano veri
Non fa niente
Anche se non torni
Se non mi riconosci
Se non hai visto tutto ti voglio dire
Che in ogni singolo respiro porterò con me
La voglia di essere più forte davanti a te
E se cadranno gocce di sudore dalla fronte
E quando non ti basterà settembre per dimenticare
Allora ti verrò a cercare, ti verrò a cercare
In tutti i posti in cui tu voglia amare
Vedrò cadere mille nuvole al mio passo
Ma si salva solamente chi è più forte
E costruirò dal nulla tutto quello che ci serve
Per sorridere
Mmh, non fa niente
Anche se non torni
Se non mi riconosci
Se non hai visto tutto ti voglio dire
Che in ogni singolo respiro porterò con me
La voglia di essere più forte davanti a te
E se cadranno gocce di sudore dalla fronte
E quando non ti basterà settembre per dimenticare
Allora ti verrò a cercare, ti verrò a cercare
In tutti i posti in cui tu voglia amare
Ti verrò a cercare, ti verrò a cercare
E se cadranno gocce di sudore dalla fronte
E quando non ti basterà settembre per dimenticare
Allora ti verrò a cercare, ti verrò a cercare
In tutti i posti in cui tu voglia amare
Uh-uh, tu voglia amare
Uh-uh, in tutti i posti in cui tu voglia amare

mercoledì 26 giugno 2019

Annalisa - Avocado Toast

Il cielo questa notte è un Van Gogh
lui sembra un avocado toast
una sparatoria di rose nel letto
tardi per uscire e per dormire presto
trasloco l’anima in un dropbox
io voglio colmare il vuoto che ho
con i piedi nudi sopra la brace
facciamo la guerra per fare la pace

Cosa vuol dire amo
forse non ci capiamo
apparecchiati su questo divano
con il coltello e le bacchette in mano
fai il bravo, fai il bravo
siamo yin e yang ma all’incontrario
siamo sotto sopra
siamo odi et amo
fai il bravo

Il cielo questa notte è un Van Gogh
lui sembra un avocado toast
una sparatoria di rose nel letto
tardi per uscire e per dormire presto
trasloco l’anima in un dropbox
io voglio colmare il vuoto che ho
con i piedi nudi sopra la brace
facciamo la guerra per fare la pace

Cosa vuol dire amo
forse non ci capiamo
su questo tappeto che è fatto di prato
non serve un guinzaglio mai nella mia mano


Facile confondere, difficile non rispondere
in bella vista nascondere un cuore pieno di polvere
quello che posso farti non lo sai
e quando l’hai capito bye bye

La casa è diventata un Mirò
io sembro un avocado toast
una sparatoria ho premuto il grilletto
ci andiamo domani a dormire presto
trasloco l’anima in un dropbox
io voglio colmare il vuoto che ho
con i piedi nudi sopra la brace
facciamo la guerra per fare la pace

Elisa - Anche Fragile

Tienimi su quando sto per cadere
Tu siediti qui, parlami ancora se non ho parole
Io non te lo chiedo mai
Ma portami al mare, a ballare
Non ti fidare
Sai quando ti dico che va tutto bene così
E perdonami, sono forte, sì
Ma poi sono anche fragile
Non serve a niente di particolare
Solo tornare a pensare che tutto è bello e speciale
Non si dice mai, ma voglio impegnarmi
Salvare un pezzo di cuore
Io non vivo senza sogni e tu sai che è così
E perdonami se sono forte, sì
E se poi sono anche fragile
Vieni qui
Ma portati gli occhi e il cuore
Io ti porto un gelato che non puoi mangiare
E piangiamo insieme che non piangi mai, mai
E non nasconderti con le battute, non mi allontanare
Invece dimmi cosa ti andrebbe di fare
E ridiamo insieme che ridiamo sempre, sempre, sempre
Ma non basta mai, mai
Io un confine non lo so vedere
Sai che non mi piace dare un limite, un nome alle cose
Lo trovi pericoloso e non sai come prendermi, mi dici
Ma non so se ti credo
Senza tutta questa fretta mi ameresti davvero?
Mi cercheresti davvero?
Quella forte, sì, però anche quella fragile
Vieni qui
Ma portati anche gli occhi e il cuore
Io so disobbedire questo lo sai bene
E piangiamo insieme che non piangi mai, mai
E non nasconderti con le battute, non mi sconcentrare
Stiamo a vedere dove possiamo arrivare
E ridiamo insieme che ridiamo sempre, sempre, sempre
Ma non basta mai, mai, mai, mai
Mai, mai, mai, mai, mai, mai, mai
Vieni qui
Ma portati anche gli occhi e il cuore
Io ti porto un gelato che non puoi mangiare
E piangiamo insieme che non piangi mai, mai
E non nasconderti con le battute, non mi sconcentrare
Stiamo a vedere dove possiamo arrivare
E ridiamo insieme che ridiamo sempre, sempre, sempre
Ma non basta mai, mai, mai, mai
Mai, mai, mai, mai, mai, mai

Chiara Galiazzo - Pioggia viola

Ci sono cose che tu non sai
Battisti non c'è su spotify
Non essere curiosa ma dai
Se non c'è curiosità che cosa fai
Essere felice è una fatica
Ho un bonsai come migliore amica
È la notte che porta confusione
Sono sola e solo in mezzo alle persone
Ancora
Non so cosa è successo
Mi sono persa tra le lenzuola
Sono andata a dormire e
Mi sono svegliata in un altro letto
In una vita nuova e tutto è perfetto
Però ci credo ancora
E ci si innamora sotto una pioggia viola che ci colora
E ci credo ancora
Prima regola: sospetto
Dormo col fucile sotto il letto
Non so più dove mettere i sogni
Dentro il mio cassetto inception
Niente è indeterminato tutto ha progetto
Come un escort
Lino Banfi commissario Unesco
Amori virtuali chiusi nel desktop
Mi sono svegliato in un altro laptop
Me ne sto seduto coi popcorn
E guardo tutti gli altri in cerca di scoop
Cantanti sotto il ghiaccio pop
Estinti da Mahmood
Il contrario del mammut
Aranzulla fa più soldi di Suburra
La politica non parla mai di nulla
Sto in relax anche se questa curva
Mi sono svegliata in un altro letto
In una vita nuova e tutto è perfetto
Però ci credo ancora
E ci si innamora sotto una pioggia viola che ci colora
E ci credo ancora
Dentro il mio cuore ho una capanna
Quella che facevamo da bambini
E mi ricordo mia nonna che canta
Mentre io giocavo con i soldatini
E facevamo mille lotte coi cuscini
Nevicano piume
E poi ci siamo persi come due calzini
Mi sono svegliata in un altro letto
In una vita nuova e tutto è perfetto
Però ci credo ancora
E ci si innamora sotto una pioggia viola che ci colora
E ci credo ancora
Mi sono svegliata in un altro letto
Tra le lenzuola
E poi ci siamo persi come due calzini